Vetrate di facciata - fondo chiesa

Le vetrate di facciata sono dedicate a Maria, madre della Chiesa, ed alle virtù teologali (fede, speranza e carità).

Vetrata n.10: MariaVetrata n. 10Maria la piena di Spirito Santo.“Lo Spirito Santo scenderà su di te, su te stenderà la sua ombra la potenza dell’Altissimo” (Lc 1, 35)

Vetrata n.10: MariaDall’alto un raggio di luce divina inonda Maria e le annuncia che sarà la madre di Gesù.

Vetrata n.10: particolare rivolo di sangueMaria, immagine, modello della Chiesa e di ogni uomo.
Vieni, Madre della Chiesa e Madre di ciascuno di noi, a dimorare nella nostra casa.

Il rivolo di sangue che l’attraversa ci suggerisce
che Egli sarà carne della sua carne e sangue del suo sangue.
Vetrata n.10: particolare giglio“E anche a te una spada trafiggerà l’anima.”
(Lc 2,35b)

Il giglio rappresenta l’umanità immacolata di Maria:
l’Altissimo la volle preservata da ogni male.


 Vetrata n.11: la fedeVetrata n. 11la fede, prima virtù teologale. “Confida nel Signore e vivi con fede.” (Sal 37,3)

Mano“Così nel santuario ti ho cercato,
per contemplare la tua potenza e la tua gloria.”
(Sal 62,3)

“Mio rifugio e mia fortezza, mio Dio, in cui confido.” (Sal 91,2)

Il Signore è la mia forza e io spero in Lui,
il Signore è il salvatore in Lui confido ...

Mano“La forza della tua destra mi sostiene” (Sal 63,9)

Il dito puntato indica la luce divina e il cuore tende verso l’alto.


Spirito di fede
scendi su di noi.


Vetrata n.12: la speranzaVetrata n. 12la speranza, seconda virtù teologale. “La speranza [...] non delude” (Rm 5,5)
Mano
La luce piove dall’alto
con lingue di fuoco d’amore.

“L’amore di Dio è stato riversato nei nostri cuori
Manoper mezzo dello Spirito Santo.” (Rm 5,2)

 
La mano tesa, protesa verso la luce.

Signore mi fido di te, mi affido a te,
metto la mano sul fuoco del tuo amore.



Spirito di speranza scendi su di noi


Vetrata n.13: la caritàVetrata n. 13la carità, terza virtù teologale. “Questo vi comando: amatevi a vicenda, come io vi ho amato.” (Gv 15)
Vetrata n.13: la carità
La carità è paziente, è benigna la carità;
non è invidiosa la carità, non si vanta, non si gonfia,
non manca di rispetto, non cerca il suo interesse, non si adira, non tiene conto del male ricevuto, non gode dell’ingiustizia, ma si compiace della verità.
Tutto copre, tutto crede, tutto spera, tutto sopporta.
[...] Queste dunque le tre cose che rimangono: la fede, la speranza e la carità;
Vetrata n.13: particolare mani intrecciatema di tutte più grande è la carità!” (1ª Cor 13,4-7.13) 

Vi do un comandamento nuovo:che vi amiate gli uni gli altri;
come io vi ho amato, così amatevi anche voi gli uni gli altri. (Gv 13,34)

Le mani intrecciate si cercano, si stringono, si aiutano,
avvolte dal fuoco della carità

Spirito di carità scendi su di noi

Gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo...


Per vedere le altre vetrate torna alla pagina dedicata, oppure clicca sulle singole zone: vetrate porte, vetrate fonte battesimale, vetrate laterali, vetrate di facciata, vetrata cappella.

Questo sito utilizza cookies tecnici, cookies analytics e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile
il funzionamento di alcune componenti. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookies.