Galleria fotografica Musical "L'Amore fa meraviglie"

9 e 22 dicembre 2006: un musical per raccontare l’esperienza che da anni si attua nella nostra parrocchia. La scoperta del comandamento nuovo di Gesù, “Amatevi gli uni gli altri come io vi ho amato…” (Gv 13,34), è diventata per tanti motivo di gioia e di intuizione di un volto sempre nuovo dell’Amore e in grado di dare senso e significato a tutta l’esistenza.

“L’Amore fa meraviglie… arriva dappertutto…” è una frase che tanti di noi si sono sentiti ripetere dalla voce di Giovanna Spanu. Per chi l’ha conosciuta, come tantissimi all’interno della nostra Comunità parrocchiale, non c’è bisogno di aggiungere parole. Per chi, invece, non ha avuto la gioia di incontrarla, potremmo dire che la sua vita ha avuto un unico scopo: realizzare la volontà di Dio su di lei nell’attuazione del comandamento nuovo. La sua esistenza ha parlato alla vita di tanti che, come lei, hanno deciso di intraprendere la stessa strada.
Dal 1999 al 2003, anno in cui il Signore l’ha chiamata a sé, ha vissuto con fede e speranza la prova della malattia, accogliendo il nuovo disegno di Dio con la certezza che tutto era motivo d’Amore.
Quelle sue parole rappresentano per noi un costante invito ad amare e a lasciarsi amare da Dio.
E questo invito, custodito come un tesoro prezioso da non sciupare, è diventato un musical. Testi, canti, musiche, sceneggiatura, coreografie sono stati realizzati rivisitando i suoi scritti e le sue parole.  

In fondo alla pagina, alcuni commenti della serata.

N.B.: se qualcuno ritratto in una o più immagini di quelle qui pubblicate desidera essere tolto, basta che l'interessato lo comunichi a (o di persona) e provvederemo ad eliminare la/le foto ...della discordia.

Buona visione ;-)

 

I commenti di alcuni spettatori:  
  • Grazie… è stata un’esperienza forte e di preghiera. Ma penso sia stato così anche per voi che eravate “dall’altra parte”. Aggiungo solo una cosa: speriamo che non finisca.
  • Grazie! È bello sapere che c’è ancora qualcuno che crede in queste cose. Non sono venuto a vedere uno spettacolo: è stato un lungo momento di preghiera e di riflessione
  • Essere venuto stasera è stato il modo più bello per prepararmi al Natale… Non c’è differenza tra Gesù che nasce e quello che avete voluto trasmettere questa sera.
  • Grazie: mi avete fatto meditare tutta la sera.
  • Bravissimi, non c’è niente da dire! Ma soprattutto complimenti per il coraggio che avete avuto. Ce ne vuole tanto per dire a tutti, e in questo modo, certe cose.
  • Grazie, grazie, grazie. Vedere e sentire certe cose mi ha messo in cuore questo desiderio: voglio di più!
  • Grazie… Grazie anche per aver reso in modo giovane e vivibile degli ideali così alti. Potrebbero sembrare irraggiungibili e invece…
  • Non ho mai conosciuto Giovanna ma stasera vado via di qui sapendo di avere un’amica in più.
  • Mi chiedo se non sia questa la santità.
  • Dietro le quinte c’era proprio un silenzio di raccoglimento. Ognuno ha vissuto la parte dell’altro come fosse la propria e guardandoci, ci dicevamo con gli occhi: “L’amore fa meraviglie”.
  • Prima di entrare in scena ci siamo guardate negli occhi e ci siamo dette: “Vorrei darti Gesù”. E credo sia stato così… anche recitando!
  • Ho cercato di vivere bene ciò che mi era stato chiesto di fare… perché le persone vedessero che le cose che cantavo sono proprio mie
  • Bello spettacolo… bel messaggio… bellissima preghiera.

Questo sito utilizza cookies tecnici, cookies analytics e cookies di terze parti per ottimizzare la navigazione e per rendere possibile
il funzionamento di alcune componenti. Proseguendo nella navigazione, acconsenti all'utilizzo dei cookies.